MWLabs

Posts tagged as: vetriolo

Tetramini.

Tra le cose che odio di più al mondo oggi, ci sono i vecchi che sbroccano all'imbarco di Easyjet, e gli emoji. »

Pistacchio di Brontë.

Ero lì che masturbavo il cadavere di Maria Teresa di Calcutta con un dildo posto all'estremità di un trapano acceso, quando mi resi conto che tra noi non poteva più funzionare. »

Meat is Murder.

Se guardo alle mie spalle, oltre a numerosi poster di playmate scorgo un'esistenza in cui troppo spesso mi sono ritrovato a dover mutare o espellere convinzioni che si erano insediate in me in età almeno prepuberale. Credo sia cammino comune a tutti: da piccoli ci consegnano un grosso e bonario plico dove è definito cosa è giusto e cosa no, a… »

Non Eri Ritardato, Diego

I nerd o geek, chiamateli come cazzo vi pare, sono ufficialmente sdoganati da un pezzo, e non riesco proprio a sopportarlo. Se da una parte il motivo può essere circoscritto al fatto che quando io rientravo pienamente nella categoria la medesima era la più reietta che la società potesse annoverare, ritengo degno fornire argomenti più vasti. »

Peroni, Isernia, Milwaukee.

Amici, conoscenti, avventori, rivali, detrattori, nemici: è a voi tutti che voglio esporre nuovamente il mio pensiero sociale e politico non appena le due gemelle thailandesi che ho invitato a casa termineranno di litigarsi il mio uccello con insospettabile piglio. »

Live in Pankow.

Compagni est-europei, mi piacerebbe condividere con voi la mia esigenza di rifugiarmi sotto il patto di Varsavia, ma i tempi sono cambiati ahimé, ed il sogno di un'Europa totalitaria e scarlatta ha lasciato il passo alle sopracciglia di Matteo Renzi. »

Wilkommen im Club Vodka-Mate.

Vi scrivo dalla mia ridente alcova di Prenz'Berg: qui basta ficcare un apostofo a metà toponimo per rendere la zona cool, sapete. È come avere un loft a T'Bella, un attico a C'Città, un monolocale sulla T'Tina. Alla fine non posso proprio lamentarmi, dopo lungo peregrinare ho finalmente apposto il mio cognome sul citofono, e posso assaporare la… »

Ich bin ein Telefunken.

Dopo tanti, forse troppi anni, ce l'ho fatta. Pur avendo avuto da sempre piena coscienza della necessità di tale scelta, l'ho sempre rimandata: vuoi a causa degli affetti, vuoi per la mia accidia intrinseca, vuoi per il senso di inadeguatezza che una decisione così radicale implica, non avevo mai avuto il coraggio di compiere tale passo. »

Vitamine.

Oggi ero in treno e non vi era alcun esemplare di giumenta in autoreggenti da venerare nel mio vagone di competenza, così l'occhio mi è caduto su un signore di mezza età, distinto e rispettabilissimo non fosse per la pettinatura realizzata con il timbro clone di Photoshop. »

Gardenie littorie.

Chiunque di voi abbia studi classici alle spalle si ricorderà quanto nell'arte del dire sia fondamentale la captatio benevolentiae, la capacità cioè di accattivarsi le grazie del proprio interlocutore: è proprio di questo che voglio parlarvi cari figli di puttana. »

Houston, abbiamo un problema.

Salgo su un autobus colmo di seducenti sedicenni intente a sfregare le superfici dei propri smartphone con la medesima dovizia con cui si applicano al proprio clitoride, e la quasi totalità di esse mi appare come un valido motivo per finire dietro le sbarre. Il distacco con cui tengono sottobraccio i vocabolari di latino, figlio del loro tempo, mi… »

Spaghetti allo scoglio.

Ritengo che prestare attenzione all'apparecchio televisivo per motivi che non siano manovrare Ibra a Fifa 2012 o guardare succulenti pompini di Lexi Belle in HD sia davvero una pratica degenere; mio malgrado però sono incappato nella recente notizia relativa alla sciagiura navale che ha appena rivoltato l'oceano cinguettante. »


Che Guevara reloaded.

Ero attore non protagonista del miglior sesso orale della mia vita, quando lei prese coscienza del fatto che sarebbe stata usata come mero incipit di un mio futuro post e mi pianto lì, nella navata centrale di San Pietro. Il colpo fu molto duro, ma pensai che c'è di molto peggio al mondo. »

Back bitches.

Quel sito azzurrino del cazzo non esiste più.Ora avete un sito azzurrino spaccaculi, full designed @ MWLabs.I MWLabs non esistono, sono un'emanazione della vostra mente che sta per rendere irreversibilmente tormentata la vostra esistenza. »